Home La Collina di Cardina e la sua flora spontanea La Flora Lauroceraso
Famiglia Botanica  Specie  Autore  Altezza  Foglie 
ROSACEAE  Prunus laurocerasus
Linneo
Fino a 10 metri  Sempreverdi

 

  Foglie: da ellittiche a oblunghe, lunghe fino a 20 cm e larghe 6, appuntite all' apice, in genere poco dentate nella metà distale, da giallognolo lucido a verde molto scuro nella parte superiore, verde pallido nella inferiore, lisce, su piccioli corti e robusti.
Frutti: a bacca rotondi, tondi, larghi 1,2cm, verdi, rossi e neri a maturità.
Portamento:questo sempreverde si allarga fino a formare siepi.Raggiunge i 10 metri di altezza. Corteccia: grigio -marrone,liscia.
Legno: di nessun interesse.
Origine: Asia sud-occidentale,Europa Orientale.
Habitat: il lauroceraso tollera l' ombra e quando cresce allo stato selvatico forma fitti rifugi per molti animali selvatici, è assai adattabile in fatto di terreno, fiorisce abbondantemente solo con buona illuminazione.
 
  Fiori: larghi 8 mm, bianchi, a cinque petali, profumati, in racemi eretti, lunghi 12 cm, all' ascella delle foglie a metà primavera, a volte rifioriscono in autunno.
Note: tutta la pianta è velenosa per la presenza di acido prussico , il veleno delle mandorle amare, stropicciando le foglie si sente l' odore di mandorla amara. E' largamente coltivato nei giardini , isolato o in gruppi a formare siepi sempreverdi, sopporta bene la potatura. Nel Modenese si fa con le foglie un delizioso infuso idroalcolico.

 

 
ORTICOLARIO 2019

Acquista biglietti online

4 - 5 - 6   Ottobre  2019

Temi: Il Viaggio e le Piante da Bacca

Login Form



Collegati ora:
 37 visitatori online
Memo