Home La Collina di Cardina e la sua flora spontanea La Flora Gelso
Famiglia Botanica  Specie  Autore  Altezza  Foglie 
MORACEAE  Morus alba
Linneo
Fino a 15 metri  Decidue ovate

 

  Foglie: da ovate a rotonde, lunghe fino a 20 cm e larghe 12 cm, dentate, verde lucente nella parte superiore, gialle in autunno. Venivano impiegate per nutrire il baco da seta, si distinguono da quelle del gelso nero per la maggiore lucentezza e dimensione.
Frutti: mora o sorosio ,a grappolo, commestibili, bianchi o rosati lunghi 2,5 cm.Le more del gelso nero sono invece rosso scuro.
Portamento: albero dal tronco contorto si divide subito in rami slanciati che formano un' albero cespuglioso dalla chioma arrotondata, con foglie scure e lucenti. Per la raccolta del fogliame da destinare al baco da seta veniva potato annualmente a un' altezza di 1,5 metri. Raggiunge i 15 metri se lasciato libero di crescere.
Corteccia: arancio marrone fessurata.
Legno: di nessun pregio e interesse economico.
Origine: Cina settentrionale
Habitat: diffuso in passato e piantato in filari per l'alimentazione del baco da seta.
 
  Fiori: verdi, in grappoli lunghi circa 1 cm, sulla stessa pianta o in piante separate a inizio estate. Amenti femminili lunghi come il loro peduncolo; stimmi glabri. Maschili su amenti separati ,si schiudono in aprile - maggio.
Note: in passato i frutti dal sapore dolce amaro erano consumati freschi o usati per conserve. In gelso in passato era considerato l' albero d' oro per i redditi legati alla bachicoltura che assicurava.

 

 
ORTICOLARIO 2019

Acquista biglietti online

4 - 5 - 6   Ottobre  2019

Temi: Il Viaggio e le Piante da Bacca

Login Form



Collegati ora:
 6 visitatori online
Memo