Home La Collina di Cardina e la sua flora spontanea La Flora Fico
Famiglia Botanica  Specie  Autore  Altezza  Foglie 
MORACEAE  Ficus carica
Linneo
Fino a 10 metri  Decidue, lobate

 

  Foglie: con contorno rotondo, larghe e lunghe fino a 30 cm, incise profondamente in 3-5 lobi, cuoriformi alla base, dentate, verde lucido nella parte superiore rugose, con peluria sulle due pagine,gialle in autunno. Sono spesse, coriacee particolarmente adatte per sopportare condizioni caldo-aride.
Frutti: botanicamente chiamato siconio, rimane duro e verde nel primo anno e matura imbrunendo, diventando marrone-violaceo nel secondo. Contiene nel ricettacolo tanti semi, i frutti immaturi quando scalfiti emettono un liquido lattiginoso.
Portamento: ha una chioma molto espansa, basipeta, con rami flessuosi fragili e con midollo bianco. Raggiunge i 10 metri di altezza.
Corteccia: liscia, grigia con bande più scure.
Legno: tenero fragile di nessun valore e interesse, il succo latteo emesso da foglie e giovani rametti veniva usato contro le verruche.
Origine: Asia sud-occidentale
Habitat: in Italia cresce allo stato selvatico in terreni sassosi e soleggiati. Coltivato ama le posizioni riparate dal freddo verso cui è sensibili ed esposte a meridione. Diffusione: è presente in tutto il bacino del Mediterraneo e nelle aree dei laghi.
 
  Fiori: fiori maschili, sterili e femminili si trovano entro un ricettacolo polposo . In base al tipo di fiori presenti e compresenti ed epoca di maturazione i ricettacoli polposi vengono distinti col nome di fioroni, mannoni e forniti. L' impollinazione è effettuata da uno imenottero la Blasgtophaga psenes che entra a deporre le uova. I fichi coltivati non fruttificano senza impollinazione e viene introdotto artificialmente un ramo di fico selvatico : il caprifico con le blasto

 

 
ORTICOLARIO 2019

Acquista biglietti online

4 - 5 - 6   Ottobre  2019

Temi: Il Viaggio e le Piante da Bacca

Login Form



Collegati ora:
 10 visitatori online
Memo