Home La Collina di Cardina e la sua flora spontanea La Flora Agrifoglio comune
Famiglia Botanica  Specie  Autore  Altezza  Foglie 
AQUIFOGLIACEAE  Ilex aquifolium
Dallimore
Fino a 20 metri  Persistenti

 

  Foglie: Foglie: questo albero ha foglie lucide, lucenti, persistenti in inverno, lunghe fino a 10 cm o più larghe 5 cm, con apice e spesso margini spinosi. Forma da ellittico ad ovata. Esistono varietà con colore e forme delle foglie diversi.
Frutto: a bacca, larghi , polposi e rossi. Vengono usati per composizioni augurali per Natale, questo fatto ha portato in alcune zone alla sua rarefazione tanto che questa essenza è stata inclusa nelle specie protette. I frutti sono velenosi per l' uomo e appetiti dagli uccelli.
Portamento: questo albero ha chioma stretta e conica, presenta ramificazioni regolari da giovane che diventano disordinate con l' età , raggiunge i 20 metri di altezza.
Corteccia: verde da giovane, diventa liscia e grigia.
Legno: duro e pesante è usato per lavori di torneria e artigianato.
Origine: Asia occidentale, Europa.
Habitat: in boschi di faggio e di quercia , si trova spesso in associazione col tasso in zone di mezza collina e montagna.E' usata come pianta ornamentale , per siepi sempreverdi.
 
  Fiori: piccoli bianchi o porpora, profumati , in grappoli all' ascella delle foglie, su piante separate a tarda primavera ad aprile - maggio. La pianta è dioica.
Note: i frutti sono appetiti dagli uccelli e per questa ragione gli uccellatori ne facevano largo uso in luogo del vischio. L' infuso delle foglie combatte le coliche e un cataplasma con queste cura ascessi, infiammazioni e gonfiori.

 

 
ORTICOLARIO 2019

Acquista biglietti online

4 - 5 - 6   Ottobre  2019

Temi: Il Viaggio e le Piante da Bacca

Login Form



Collegati ora:
 44 visitatori online
Memo